Perché semplicemente non riusciamo a ricordarci come finiva quel cartone di cui non ci perdevamo mai un solo episodio. Oppure siamo andati a mancare proprio l’ultima puntata perché Dio ha pensato bene di toglierci la corrente in quel preciso momento. O magari è un anime che non ci piaceva nemmeno, ma è talmente famoso che la conclusione andrebbe saputa e basta. Oppure ci eravamo completamente dimenticati dell’esistenza di quel cartone, ma vogliamo sapere lo stesso come finisce perché così ce ne possiamo vantare con gli amici. Poi ci sono quelli che hanno conclusioni così brutte che ti maledici di averle aspettate per 161 episodi. Ci sono anche i finali che ci siamo inventati, convinti di averli visti e invece no. Esistono anche quelli che terminano in modo diverso da come ricordavi… E poi ci sono anche quelli che non finiscono.

Prima parte di una serie di post che mirano a riportare alla luce ed a commentare velocemente i finali degli anime che abbiamo scordato o che proprio non abbiamo mai visto; da quelli più epici a quelli più trash. Sono cose importanti, non baggianate: Goldrake fa parte della nostra cultura tanto quanto Star Wars, per dire. Farò quasi sempre riferimento all’anime perché un tempo non erano il copia/incolla del manga, ma in casi di estremo divertimento potrei anche parlare del finale originale. Non si parlerà del viaggio, bensì dell’arrivo… Tanto saranno tutti titoli talmente famosi che di cosa parlano, bene o male, lo sapete di sicuro e, se non lo sapete, che cazzo state a fare qui? L’ordine è assolutamente casuale, così come i personaggi che a volte avranno il nome dell’adattamento Italiano (un tempo li sceglievano bene, cazzo) ed altre no. Le date si riferiscono alla prima messa in onda dell’anime in Giappone. L’articolo, ovviamente, contiene SPOILER. Non so se si era capito.

Mazinsaga (1972)

MazinsagaMazinga Z (1972): Non finisce. Il Dottor Inferno ed il Conte Blocken vengono spazzati via ma arrivano subito i Micenei che spaccano il culo a Mazinga Z. Il robottone sta per soccombere definitivamente quando ecco arrivare il Grande Mazinga in aiuto di Alcor Ryo Koji (quello lì, dai). Alla faccia del cliffhanger crudele e spietato. (Episodio Finale)
Il Grande Mazinga (1974): I Micenei vengono annichiliti dall’attacco congiunto di Mazinga Z, Grande Mazinga, Venus e Diana. Tetsuya finisce all’ospedale ma, ehi, forse riuscirà a farsi Jun. Koji decide saggiamente di andare a fare Goldrake e noi lo amiamo tantissimo per tutto questo. Fuck, yeah. (Episodio Finale)
UFO Robot Goldrake (1975): Vega soccombe davanti all’Alabarda Spaziale e Actarus e Maria tornano sul loro pianeta felici e contenti. Ah, okey… A voi interessa sapere se Actarus e Venusia combinano qualcosa. Ovviamente no, non siamo negli anni 90. Spaccare il culo agli alieni è più importante di trombare dell’amore. E poi, Actarus è mio. (Episodio Finale)
Un caloroso applauso alla Televisione Italiana che è riuscita nella grandissima impresa di trasmettere questa trilogia al contrario facendoci vedere prima Goldrake, poi il Grande Mazinga, finendo con Mazinga Z. Un’infanzia rovinata, meno male che non ero neanche nata. Senza parlare del personaggio di Koji che è riuscito ad avere tre nomi diversi in tre anime diversi. Ragazzi, vi do una notizia bomba:  Ryo, Alcor e Koji sono la stessa persona.

Starzinger (1978)

Ho passato almeno 10 anni buoni della mia vita ossessionata dal sapere il finale di questo cartone. Della trama in realtà non me ne fregava nulla; il mio interesse era totalmente riversato sulla palese love story tra la Principessa Aurora e Coog (il rosso, ovviamente). E poi, qualche anno fa, un’anima pia carica finalmente l’intero anime su Youtube. In 5 minuti ho visto dissolversi i miei sogni di bambina. Niente, ragazzi… Il Grande Pianeta è salvo, lei sale sul trono ma non restano assieme. A questo punto se uno dei due moriva era meglio. Tutto quello che ci resta è Coog che non fa che urlare “Ti voglio vicino, Principessa”, contornato da tanti flashback nostalgici che non fanno che spingere sul pedale dell’allegria. Negli ultimi due minuti la parola “Principessa” riesce ad essere detta tra le lacrime per ben 17 volte (anche in originale, sì). Se volete avere qualche buona scusa per rimpinzarvi di gelato in preda alla depressione, il finale di questo anime è perfetto; anche le musiche aiutano tantissimo. Evidentemente chiedere un happy ending a Leiji Matsumoto era troppo. (Episodio finale)

Ken il Guerriero (1984)

Kaio viene prontamente sconfitto da Ken che ormai ha raggiunto una tale deformazione fisica da essere irriconoscibile. Hyo muore tra le braccia di Kaio che, in un mare di lacrime, se lo prende in braccio andando a farsi un bagno di lava che pietrificherà entrambi. Dopo questa ondata di felicità, Bart porge Lynn a Ken chiedendogli di prenderla con sé perché la ragazza lo ha sempre amato. Ken, quasi disgustato, ripensa a quante volte ha dovuto sentire la voce stridula di Lynn urlare il suo nome e, molto gentilmente, declina l’offerta dicendo che nel suo destino ci sono ancora battaglie. Si mette in groppa a Re Nero ( <3 <3 <3 ) e se ne va lontano, verso l’orizzonte, pensando a tutti i nemici affrontanti, agli amici persi ed a Giulia. EPICO e OH MIO DIO! E’ il finale di Ryu di Street Fighter; solo che Ryu è decisamente meno figo di Ken. (Episodio finale)

Kiss me Licia (1983)

Eccolo: il responsabile del Piccoli problemi di cuore BOOM. Siamo nel 1983 e, grazie ad un manga pubblicato l’anno prima, nascono le storie incentrate su adolescenti in preda ai primi scompensi ormonali. La versione completa della sigla italiana pensa bene di spoilerare tutte le 42 puntate dell’anime, facendo però attenzione a non dirci il nome del prescelto che, però, vediamo baciare Licia direttamente nell’opening. Signori, questi sono dei fottuti GENI! L’ultimo episodio è comunque una schifezza colossale, a differenza del penultimo che poteva essere benissimo quello conclusivo; anche perché disegnato da Araki che quando metteva la sua matita al servizio di questa serie creava un divario qualitativo assolutamente disonesto. In breve: i Bee Hive partono per una tournée negli Stati Uniti e Licia, fresca di fidanzamento, aspetterà il ritorno di Mirko. (Episodio Finale)
PS: la nostra generazione è stata attanagliata per anni dal grandissimo mistero che circondava l’identità della biondina nella sigla. Ora vi rivelo l’arcano: è Licia in versione manga. La leggenda metropolitana che la ritraeva nel ruolo di educatrice sessuale era, appunto, una leggenda (sicuramente migliore della realtà, però).

Ranma ½ (1989)

Devo sempre fare un grandissimo sforzo mentale quando parlo di Ranma in quanto il bestemmione è perennemente in agguato dietro l’angolo, pronto a colpirmi. Ve la ricordate l’ultima puntata che avete visto? Probabilmente era la puntata in cui Ranma conosceva e salvava sua madre. E poi? Il giorno dopo, puntuali come un orologio, magari vi siete messi davanti alla TV sperando fosse la volta buona che Ranma si dichiarasse ad Akane, che si baciassero, che si sposassero o che la maledizione fosse spezzata. Ranma era divertente, faceva ridere… In certe occasioni era anche geniale, ma dopo una trentina di puntate lo si seguiva solo per i suddetti motivi. Arriverà quel momento? No! L’anime era ricominciato/scomparso dai palinsesti perché l’episodio del giorno prima era davvero l’ultimo. Signori, 161 puntate in attesa di un finale che non esiste. Un finale che non è un finale perché assolutamente non diverso dalla conclusione di qualsiasi puntata presa a caso. E non crediate che il manga ne abbia uno. Non cadete ingenuamente nel mio stesso errore. Il manga di Ranma è la più grossa cantonata della mia carriera mangofila, e di cantonate ne ho prese parecchie. Rumiko Takahashi ti odio. (Episodio Finale)

Capitan Harlock (1978)

Salva la Terra, sconfigge Raflesia e lascia l’intero equipaggio dell’Arcadia, ad eccezione di Meeme, sul pianeta in modo che possano costruirsi una vita. Dopo il solito addio straziante alla Matsumoto contornato dalle musiche altrettanto strazianti di Seiji Yokoyama (quello dei Cavalieri, sì), salpa verso l’Universo. Sul finale lo vediamo bersi un bel bicchiere di vino rosso insieme allo spirito di Tochiro, sempre presente a bordo del vascello. Signori, il Presidente del Consiglio che vorrei. L’icona della figaggine. Quando penso ad un pirata la prima faccia che mi viene in mente è la sua, poi quella di Guybrush Threepwood. Vado a piangere di felicità. (Ultimo Episodio)

Georgie (1983)

Mi piace sempre tantissimo parlare del finale di Georgie perché mi rendo conto che solamente il 50% della gente che ha seguito questo anime riesce a ricordarselo… Ed il 90% di questi è completamente all’oscuro del finale del manga che è, letteralmente, uno spasso. Nell’anime, Georgie rinuncia a Lowell perché si rende conto di non potergli offrire una vita sicura data la salute cagionevole di lui ed il troppo basso conto in banca di lei. Decide quindi di tornare in Australia assieme ad Abel e Arthur, senza però farsi nessuno di loro. Il manga, invece, da un sacco di soddisfazioni: Georgie lascia Lowell per lo stesso motivo ma due giorni dopo si rende conto di amare Abel. Nel frattempo, Arthur viene sodomizzato ripetutamente e muore tentando la fuga. Abel, accusato di aver ucciso il tizio che si approfittava del fratello, viene condannato a morte. La sera prima della fucilazione, Georgie si concede ad Abel e resta incinta. Il giorno dopo, Abel muore e qui, davvero, CHAMPAGNE! Se mai dovessi fare una Top5 dei personaggi che più mi stanno sul cazzo, Abel sarebbe sicuramente sul podio. Dopo aver partorito, Georgie si rende conto che non può vivere lontano dall’Australia e decide di tornare nella sua terra… E poi, la grande sorpresa: trova Arthur vivo e vegeto. Si farà sicuramente anche lui ma la cosa spassosa è che io tifavo per lui sin dal primo episodio. (Ultimo Episodio)

Occhi di gatto (1983)

Sempre a proposito di anime che non finiscono e che meriterebbero solamente vagonate di insulti per averci fatto perdere 1825 minuti della nostra preziosissima vita. Occhi di gatto lo guardavamo tutti per un motivo. Si aspettava solamente che Metthew scoprisse l’identità delle Gatte; in particolare quella di Sheila. No, niente da fare. L’ultima puntata è una sorta di messa in scena teatrale dove Sheila fa la parte della Gatta e Metthew quella di chi l’acchiappa. A finale, via verso un nuovo colpo. Ci sarebbe dovuta essere una Terza Serie che non sarebbe mai stata prodotta… ma conta davvero poco a confronto della totale delusione. Ora voi ditemi quanto sarebbe stato brutto se Toshio non avesse scoperto il segreto di Creamy o Milord l’identità di Sailor Moon; persino Lisa e Seya era riuscito a fare di meglio. Spero solamente che il manga, che sto facendo adesso, abbia un finale degno di questo nome. In caso contrario mi vedrete partire verso il Giappone per spaccare la testa e le mani a Tsukasa Hojo.(Ultimo Episodio)

Memole dolce Memole (1984)

Ci troviamo praticamente davanti al finale di ET che tutti avremmo voluto vedere. L’astronave viene riparata e gli abitanti di Filo Filo si preparano a salpare verso il loro pianeta. Memole, però, non vuole separarsi da Mariel che, alla notizia della partenza, si ammala DI NUOVO. Memole decide quindi di rimanere sulla Terra accanto alla sua amica dando il benservito all’intero parentado. Chiamatela scema. Assieme a lei restano anche Popi ( <3 <3 <3 ), Mino e Piui. Grandissimo finale, altro che “Io sarò sempre qui”. (Ultimo Episodio Spagnolo)

Candy Candy (1976)

Nonostante Candy sia stato trasmesso e replicato all’infinito per tutti gli anni 80, il finale lo conoscono in due gatti per il semplice motivo che in Giappone è scoppiata la guerra sui diritti. Il risultato è lo stesso che abbiamo avuto con Sailor Moon, solo che con Candy continua ad andare avanti dagli anni 90. Da allora non è più stato trasmesso e tutti ce lo siamo dimenticati. Ed io sono qui, a distanza di 20 anni, ad aspettare ancora il manga che comunque finisce all’incirca come l’anime. Quindi: Candy scopre che Albert, lo Zio William ed il Principe della Collina sono la stessa persona, torna alla Casa di Pony ed urla al vento i nomi delle persone che non sono più con lei, con buona pace dei miei pianti isterici quando grida il nome di Anthony ( <3 <3 <3 <3 ). Qui, il doppiaggio Italiano, pensa bene di stravolgere il finale rovinando un adattamento più o meno perfetto sino a quel momento. Secondo i nostri geniali autori, infatti, Candy legge un articolo in cui viene detto che Terence lascerà Susanna per tornare, ovviamente, da lei. Dopo 115 puntate volevano darci l’happy ending, insomma. In realtà Terence non lascerà Susanna, non vedrà mai più Candy e va benissimo così dato che Terence è fondamentalmente un fallito senza spina dorsale. Resta dunque il finale completamente aperto tra Candy ed Albert. Tutto è cominciato con loro, e con loro termina. (Ultimo Episodio)
PS: Stear, dopo essere sopravvissuto per 112 episodi, pensa bene di morire nel 113, a due puntate dalla conclusione. Fanculo.

Aeris (40 Post) Gira sul Web dall'inizio del nuovo millennio e da allora ha fatto un sacco di cose inutili. Legge tanto, tiene a mente tutto ma posta pochissimo, ecco perché non avete mai sentito parlare di lei. Dal 1990 continuano a chiederle quale sia il suo Cavaliere d'Oro preferito; quelle persone stanno ancora aspettando una risposta.

Categories: Finali a random

 

7 Responses so far.

  1. Dave ha detto:

    Grazie ;_; mi sono sempre chiesto la fine di Mazinga Z (92 Episodi? Srsly?) E quella di Capitan Harlock (prossimamente film! lo sapevi?)… dovresti tentare di essere più prolissa sui post xD ne fai uno ogni morte di papa. ma è un piacere leggerti!

  2. DarkAryn ha detto:

    Bell’idea e ben scritto! ;)

  3. Aeris ha detto:

    Troppo buoni, grazie mille. X’D

    @Dave: 92 episodi, sì. INFINITO! Che poi in Italia, oltre ad essere arrivato per ultimo, a memoria non è nemmeno stato trasmesso tutto, fermandosi attorno all’episodio 50. Un dramma se fossi stata al mondo.
    Per il film di Harlock: OVVIAMENTE! Sono anche in fibrillazione, sul sottilissimo confine della figata e del trash. Spero tantissimo nella prima. Idem per Pacific Rim che è un chiarissimo omaggio a Go Nagai. *_*

    Farò del mio meglio per scrivere di più, dai. E’ che ho un sacco di cose in testa, poco tempo e, soprattutto, a scrivere sono molto, molto lenta. X’D

  4. Aldebaran ha detto:

    Mamma mia, che voragine che hai aperto, Regina.. A parte il fatto che sono rimasto sconvolto dal finale non finale (doppio, per giunta!) di Ranma e dal fatto che Occhi di gatto fosse un antesignano dei serial TV chiusi in questi anni senza il finale che aspettavamo (quelli che mi sono rimasti più sullo stomaco restano The Sarah Connors Chronicle e The 4400, nonostante abbiano cercato almeno di metterci una pezza con un finale aperto).. a parte ciò, dicevo.. GEOooooRGIEEEEEEEEEEEE!!! Hai rievocato l’incubo di odio esterrefatto della mia infanzia!! Mia madre che alla puntata finale, incazzata con mio fratello e me per qualche motivo che continuo a ignorare dopo quasi trent’anni, SPEGNE LA TV DURANTE LA PUNTATA FINALE. Giuro, l’ha fatto davvero. Me lo ricordo ancora adesso. C’era il sole. Filtrava dalla porta lunga che dava sul balcone della pineta. Era luglio, un assolato ma fresco luglio di montagna. L’unico motivo per cui non odio mia madre per quello che ha fatto è perché è stato troppo surreale :AH:

  5. Aeris ha detto:

    Ahahahahah! Oddio, oddio. UN TRAUMA! A me successe una cosa simile con “The Slayers”. Mi ero sciroppata tutte le puntate… e poi vado a perdermi proprio l’ultima perché un coglione mi teneva occupata la televisione. All’epoca ero ricoverata in ospedale, ed un tizio aveva pensato bene di impadronirsi della televisione proprio l’ultimo giorno di trasmissione. Volevo picchiarlo; tanto pensavo “sei già in ospedale, un giorno più o in meno di ricovero non ti farà differenza”.

    PS: te lo correggo io. X’D

  6. sirio89 ha detto:

    Per qualche strano motivo, questo articolo mi era sfuggito. Mi sono fatto un mucchio di risate sul post scriptum finale XD
    Ad ogni modo, penso anche io di odiare la Takahashi, seriamente. Per fortuna ha pensato bene di non ripetere il giochetto con Inuyasha, ma nonostante questo, penso di odiarla, seriamente.

Leave a Reply to sirio89